Come affrontare il problema delle vene varicose

Le vene varicose, ovvero delle vene ingrossate e che presentano dei nodi, sono un disturbo che affligge il 25 % degli italiani (soprattutto le donne), ed è un problema che va affrontato con il proprio medico, in modo da capire la gravità del problema ed individuare il rimedio migliore. Le cause e i sintomiA causare l’insorgenza di questo disturbo possono essere, principalmente, dipendere da dei fattori genetici e, quindi, ereditari, oppure dall’avanzamento dell’età e la perdita di elasticità delle venne, o inseguito a una gravidanza.

Ad aumentare le probabilità di incorrere in questo problema sono uno stile di vita troppo sedentario, stare in piedi troppo a lungo, condizioni come il sovrappeso o l’obesità, la stitichezza, l’uso di un farmaco che può portare a uno squilibrio ormonale (come la pillola anticoncezionale), il fumo, o l’eccessiva esposizione al sole o ad altre fonti di calore.

Raramente, esse possono causare piaghe, ulcere e coaguli di sangue. Le vene varicose si possono riconoscere facilmente, visto che, a causa del gonfiore, possono assumere un colore bluastro, ma ci sono dei sintomi che “preannunciano” la loro comparsa, come dei gonfiori alle caviglie e/o ai piedi, dei crampi, dei dolori, dei formicolii o una sensazione di pesantezza, che non sia dovuta a qualche tipo di sforzo. Come si diagnosticano e si curanoPer diagnosticare le vene varicose, occorre eseguire una visita specialistica, attraverso l’uso dell’ecodoppler, che permette al medico di verificare lo stato delle vene e la circolazione sanguigna. La cura per le vene varicose varia a seconda della fase in cui il problema è avanzato. Se si trova ancora allo stadio iniziale è possibile optare per una terapia che comporta l’uso di alcuni integratori naturali e di calze elastiche.

In altri casi, si può optare per la terapia sclerosante, che comporta l’iniettare delle soluzioni nelle vene, attraverso degli aghi sottili, in modo di chiudere le vene troppo grandi, i capillari e le dilatazioni di vasi sanguigni. Nel caso che il problema raggiunga uno stadio avanzato, si ricorre alla chirurgia, usando una sonda, conosciuta come stripper, che viene inserita nella vena per effettuare dei drenaggi. Tra i trattamenti di medicina estetica, per le vene varicose si può ricorrere anche al laser o alla radiofrequenza, che possono chiudere le vene, con strumenti diversi. Oltre ai rimedi consigliati dal medico, per risolvere il problema delle vene varicose, si può adottare uno stile di vita più sano, facendo esercizio fisico, abbinato a una dieta sana e facendo attenzione anche al proprio abbigliamento, indossando delle scarpe che non abbiano un tacco troppo alto, o dei capi di vestiario che non siano troppo stretti alle gambe o intorno al girovita.

Scroll To Top