Costo e materiali di una sedia da gaming

Da quando l’industria videoludica ha cominciato la sua crescita inarrestabile, gli accessori per i videogiocatori più esigenti sono diventati sempre più vari e disparati. Spesso si spendono migliaia di euro per la propria postazione da gioco, acquistando pc estremamente potenti e monitor ad altissima risoluzione, eppure tra mouse ultraprecisi, tastiere luminose e cuffie dalla qualità elevata, c’è un nuovo accessorio che ultimamente è nella lista dei desideri di qualsiasi videogiocatore. Stiamo parlando della sedia da gaming.

Se prima, infatti, ci si accontentava di una semplice sedia da ufficio per stare dinanzi ad un monitor, oggigiorno le sempre più numerose ore passate online, hanno permesso la diffusione di supporti sempre più comodi e sicuri per la schiena.
In realtà a rendere così ambite le sedie da gaming non sono state tanto le preoccupazioni per una postura corretta, quanto l’enorme pubblicità fatta dai vari Youtuber o dai Pro-gamer, in ogni caso si tratta di accessori davvero utili e in alcuni casi neanche troppo costosi.
Ovviamente, come per ogni accessorio, c’è una sedia da gaming per tutte le tasche e ciò dipende principalmente dai materiali più o meno pregiati con cui sono costruite.
Le sedie da gaming possono essere suddivise in due grandi categorie: quelle classiche e le “rocker”.

Le classiche condividono tutte uno scheletro centrale piuttosto solido in acciaio, rivestito con un tessuto in similpelle (in alcuni casi anche in tessuto classico).
Negli ultimi anni i modelli realizzati sono stati davvero tantissimi, tutte con un design estremamente accattivante che ricordano degli aggressivi sedili da corsa. Ogni parte, dai cuscini fino alle altezze o alle inclinazioni sono regolabili e assicurano un confort perfetto che minimizza l’affaticamento dovuto a delle posture scorrette. Ciò le rende ideali anche in ambiti lavorativi e non solo videoludici.

Le “rocker” invece si appoggiano direttamente al pavimento e sono particolarmente adatte per i videogiocatori da console. Queste ultime sono anche le più costose in quanto alcuni modelli possono contenere al loro interno potenti casse sorround e subwoofer per rendere l’esperienza di gioco ancora più coinvolgente ed unica.
Acquistabile in qualsiasi store, la sedia da gaming è quindi un oggetto che si presta ad una grandissima varietà di prezzo: si va da sotto i 100 euro a diverse centinaia, fino a superare addirittura il migliaio di euro. Il motivo di una così vasta forbice risiede proprio nell’elevata affidabilità, nella qualità dei materiali (a volte garantiti a vita) e optional inclusi che alcuni modelli possono raggiungere. Ciononostante, anche i modelli più economici posso risultare degli ottimi acquisti ed un valido supporto per la nostra postura.

Scroll To Top